LEPRE VARIABILE O ALPINA

Lepus timidus

La lepre variabile è presente nelle aree aperte di alta quota, spesso nel periodo invernale si rifugia nel bosco di conifere e con il sopraggiungere della primavera la si può trovare ad altitudini inferiori ai 2000 metri. Di norma in estate invece rimane oltre il limite del bosco. Rispetto alla lepre comune, la lepre variabile è più tozza ed ha le orecchie più corte. Il peso è compreso tra 2,1 e 2,7 kg. Il mantello estivo è bruno-fulvo più o meno scuro a seconda delle aree del corpo, con la pancia bianca. Con l’arrivo dell’inverno si tinge completamente di bianco ma mantiene nere le punte delle orecchie. La lepre alpina come la lepre comune è un animale erbivoro, si ciba di germogli, foglie, frutti.

Comportamento e segni di presenza
lepre_variabile_070.jpg

Lepre variabile con manto ancora in muta. Orecchie e muso sono ancora marroni.


lepre_variabile_071.jpg

Lepre variabile in muta.


lepre_variabile_076.jpg


lepre_variabile_079.jpg

Lepre variabile con manto invernale.


lepre_variabile_080.jpg


lepre_variabile_081.jpg


lepre_variabile_081b.jpg


lepre_variabile_081c.jpg


lepre_variabile_082.jpg


lepre_variabile_083.jpg


lepre_variabile_088.jpg


lepre_variabile_090.jpg

Lepre variabile in muta.


lepre_variabile_091.jpg


lepre_variabile_094.jpg


lepre_variabile_095.jpg


lepre_variabile_095_002.jpg


lepre_variabile_095_003.jpg


lepre_variabile_096.jpg


lepre_variabile_097.jpg