GHIRO

Glis glis

Questo piccolo roditore è un abitante tipico degli ambienti boschivi, posti tra il fondovalle ed i 1500 metri, ma frequenta anche parchi e giardini. Predilige i boschi ricchi di piante arbustive e caratterizzati dalla presenza di vecchi alberi dove può trovare facilmente delle cavità che, all'occorrenza, adibisce a rifugio o nido. Con l’approssimarsi dei mesi invernali, può servirsi anche delle case come riparo. Il ghiro è un animale di piccole dimensioni, è lungo circa 30 centimetri di cui, quasi la metà, sono di coda (13 centimetri circa) e pesa in media 75 grammi. La sua pelliccia è di colore grigio castano sul dorso, mentre il ventre è bianco; il muso è caratterizzato da due grandi occhi le orecchie, di forma rotondeggiante, sono piuttosto piccole. È generalmente notturno: di solito esce dal proprio nascondiglio poco dopo il tramonto per poi ritornarvi prima dell'alba. La dieta del ghiro è basata essenzialmente sui vegetali e varia durante l'arco dell'anno, ma è costituita principalmente da ghiande, nocciole, bacche, frutti di bosco e in autunno vengono consumati anche i funghi. Durante il periodo estivo può utilizzare, anche se in minima parte, una fazione animale, rappresentata in particolare da invertebrati (insetti e molluschi).

ghiro_086.jpg


ghiro_087.jpg


ghiro_088.jpg


ghiro_090.jpg


ghiro_091.jpg


ghiro_092.jpg


ghiro_093.jpg


ghiro_094.jpg


ghiro_097.jpg


ghiro_098.jpg


ghiro_099.jpg


ghiro_100.jpg

Due ghiri sorpresi dalla fotocamera.


ghiro_100_001.jpg

Spesso il ghiro vive in vecchie abitazioni, soffitte e stalle.