ERMELLINO

Mustela erminea

L’ermellino è un tipico abitante degli ambienti di alta quota, generalmente posti al di sopra del limite della vegetazione. E’ presente dalle praterie alle pietraie, anche se spesso lo si può più facilmente avvistare in prossimità di malghe e rifugi. È un piccolo mustelide caratterizzato da un corpo allungato e la presenza di zampe relativamente corte; la pelliccia è piuttosto folta, mentre sul capo non sono facilmente visibili le piccole orecchie. Questa particolare morfologia del suo corpo gli permette di seguire le prede anche in cunicoli di piccole dimensioni. Il mantello estivo è color marron grigiastro nella parte superiore, mentre la parte ventrale è bianca. La livrea invernale, che compare nel periodo di ottobre e permane fino a maggio-giugno, lo rende completamente bianco (fatta eccezione per la punta terminale della coda che rimane nera tutto l’anno) per potersi mimetizzare nella coltre nevosa. È una specie piuttosto minuta, infatti il peso varia tra i 125 e i 300 grammi. La dieta dell'ermellino, essenzialmente di tipo carnivoro, comprende piccoli roditori (in particolare l'arvicola delle nevi) oltre ad uccelli, rettili e invertebrati. 

Comportamento e segni di presenza
ermelino_081.jpg

Abito estivo.


ermelino_082.jpg


ermelino_083.jpg


ermelino_084.jpg


ermellino_085.jpg

Abito invernale.


ermellino_086.jpg


ermellino_087.jpg

Mamma con giovane.


ermellino_088.jpg


ermellino_089.jpg


ermellino_090.jpg


ermellino_091.jpg


ermellino_092.jpg


ermellino_093.jpg


ermellino_093_001.jpg


ermellino_093_002.jpg


ermellino_094.jpg


ermellino_095.jpg


ermellino_096.jpg


ermellino_097.jpg


ermellino_099.jpg