Rana temporaria

Rana temporaria

Questo anfibio può raggiungere i 10 cm di lunghezza. Il timpano è grande e l’occhio ha pupille orizzontali. La colorazione del dorso varia dal bruno rossiccio al verde oliva e spesso presenta una V rovesciata scura tra le spalle. I fianchi sono marmorizzati con macchie scure.E’ un animale di terra prevalentemente notturno che vive in acqua solo nel periodo riproduttivo e per svernare. E’ presente quasi ovunque, dai prati ai boschi. I maschi si riuniscono in gruppo in pozze nei periodi riproduttivi richiamando le femmine in coro. Nell’atto riproduttivo il maschio cinge la femmina con le zampe anteriori sotto le ascelle. Si vedono spesso tentativi multipli di amplesso, anche con specie diverse come i rospi. Soprattutto in alta quota i girini possono completare la metamorfosi nel periodo di svernamento. Terminata la metamorfosi le giovani rane abbandonano l’acqua e vi torneranno solo tre anni dopo per l’accoppiamento. Cacciano insetti, molluschi e lombrichi.

rana_temporaria_085.jpg


rana_temporaria_086.jpg


rana_temporaria_088.jpg


rana_temporaria_090.jpg


rana_temporaria_092.jpg


rana_temporaria_095.jpg

Accoppiamento.


rana_temporaria_096.jpg

Nel periodo degli amori tentano amplessi multipli anche con specie diverse.


rana_temporaria_097.jpg

Uova.


rana_temporaria_097_001.jpg


rana_temporaria_098.jpg


rana_temporaria_099.jpg

Girini nei primi istanti di vita.


rana_temporaria_100.jpg

Giovane che ha appena terminato lo stadio larvale subacqueo.


rana_temporaria_101.jpg

Spesso in primavera le rane temporarie si risvegliano dal letargo invernale quando vi sono ancora tracce di neve.


rana_temporaria_102.jpg

Le rane spesso cadono vittime di rapaci come il falco di palude.


rana_temporaria_103.jpg